certificazioni

CERTIFICAZIONI AMBIENTALI

La natura e la tecnologia si fondono per dar vita a un nuovo concetto di cera­mica che mette al centro il rapporto tra l’uomo e l’ambiente; un binomio inscin­dibile per il conseguimento consapevole dei principi di eco-efficienza aziendale ed eco-compatibilità ambientale sigillato da importanti riconoscimenti come:

ISO14001Certificazione Ambientale ISO 14001 Il sistema di gestione ambientale di Cooperativa Ceramica d’Imola – in riferimento alla Norma UNI EN ISO 14001 – è stato impostato perseguendo i seguenti principi:

Salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali.
Cooperativa Ceramica d’Imola, credendo fortemente nel valore dell’ambiente, ritiene che i propri obiettivi di produzione industriale debbano esser perseguiti e realizzati con strategie ed impianti che consentano di utilizzare in maniera ottimale ed efficace tutte le risorse, nel pieno rispetto dell’ambiente.
È per tale motivo che Cooperativa Ceramica d’Imola si adopera a minimizzare l’impatto ambientale della produzione ceramica, ottimizzando l’impiego delle risorse naturali, grazie a processi di riciclo, rivolti al recupero degli scarti di lavorazione crudi, cotti, alla ottimizzazione delle risorse idriche ed al riutilizzo di materiali riciclabili per gli imballi.

Politica energetica efficace ed efficiente.
Cooperativa Ceramica d’Imola, attraverso soluzioni impiantistiche ottimali, si adopera per ridurre costantemente il consumo energetico nei processi di produzione. L’energia elettrica utilizzata è per la maggior parte autoprodotta mediante i più moderni impianti di cogenerazione.

Rispetto per l’ecosistema.
Cooperativa Ceramica d’Imola si adopera per minimizzare l’impatto ambientale della propria produzione industriale, al fine di salvaguardare l’intero ecosistema. Pertanto Cooperativa Ceramica d’Imola recupera completamente le acque di lavorazione, riducendo a zero gli scarichi; compie monitoraggio continuo delle emissioni significative, al fine di un alto livello di contenimento di inquinanti critici nell’ambiente, attua una raccolta differenziata totale per carta, materie plastiche, legno, ferro e rame.

EmasCooperativa Ceramica d’Imola, attuando una precisa politica aziendale di sviluppo sostenibile, ha ottenuto la Registrazione Eco-management and Audit Scheme (EMAS), un importante riconoscimento a livello europeo, relativo ai siti produttivi, volto al continuo miglioramento degli standard produttivi e alla sensibilizzazione di tutto il personale sotto il profilo della salvaguardia ambientale.

Il sistema EMAS è, infatti, un sistema di adesione volontaria per le imprese che si impegnano a valutare e a migliorare la propria efficienza ambientale, tramite scelte di acquisto e di gestione più responsabili, attraverso l’utilizzo consapevole dell’aria, dell’acqua, del territorio, delle materie prime e dell’energia.

L’adesione al Regolamento EMAS, rappresenta per Cooperativa Ceramica d’Imola uno degli strumenti con cui poter comunicare l’impegno eco-sostenibile nelle proprie attività industriali, attraverso due principi portanti:

L’efficienza per prevenire il degrado ambientale, grazie alla messa a punto di un ampio ventaglio di competenze riguardanti i problemi ambientali nel settore della ceramica, sui mezzi di prevenzione, sulla gestione degli impianti di abbattimento ed anche sui controlli, in particolare quelli che riguardano le acque di scarico e gli inquinanti presenti nelle emissioni in atmosfera.

La trasparenza, grazie ad un continuo dialogo con i consumatori, i cittadini, le pubbliche amministrazioni, con il conseguente obiettivo di orientare il mercato verso l’affermazione di prodotti e servizi a minor impatto ambientale, sociale ed economico.

LeedCooperativa Ceramica d’Imola è membro del Green Building Council Italia, che opera per la diffusione dei criteri del marchio LEED. Le piastrelle, in relazione alle caratteristiche e al processo produttivo con cui sono realizzate, possono contribuire ad ottenere crediti L.E.E.D (Leadership in Energy and Environmental Design).
Il Leed è un sistema di certificazione energetico – ambientale degli edifici che prevede l’attribuzione di un punteggio, assegnato in funzione della comprovata conformità rispetto ad alcuni “crediti” prestabiliti.

Gli standard LEED sono attualmente i più diffusi del Nord America e in rapida espansione anche in altre aree geografiche. Gli standard LEED, elaborati dall’US GBC con la collaborazione delle imprese e di ricercatori delle Università statunitensi e canadesi, indicano i requisiti per costruire edifici eco-compatibili, capaci di “funzionare” in maniera sostenibile ed autosufficiente a livello energetico; in sintesi, si tratta di un sistema di rating (Green Building Rating System) per lo sviluppo di edifici “verdi”.

LEED è un sistema flessibile e articolato che prevede formulazioni differenziate per le nuove costruzioni (NC, New construction and major renovations), edifici esistenti (EB, Existing Buildings), scuole (LEED for Schools), piccole abitazioni (LEED Homes), pur mantenendo una impostazione di fondo coerente tra i vari ambiti. ll sistema si basa sull’attribuzione di crediti per ciascuno dei requisiti caratterizzanti la sostenibilità dell’edificio.
Dalla somma dei crediti deriva il livello di certificazione ottenuto.

EcolabelIl sistema Ecolabel è riferito ad un regolamento europeo che definisce i criteri di politica ambientale ed industriale a carattere volontario, volto ad incentivare la presenza sul mercato di prodotti ‘puliti’.

L’ Ecolabel è uno strumento:
Volontario
Selettivo
Rispetta criteri ecologici basati su LCA (analisi del ciclo di vita)
Rilasciato da un organismo competente previa verifica del rispetto dei criteri pertinenti

Per essere considerato nello schema Ecolabel un gruppo di prodotti deve:
Rappresentare significativi volumi di vendita sul mercato
Implicare significativi impatti ambientali su scala globale
Presentare significative potenzialità di miglioramento dell’ambiente attraverso le scelte dei consumatori, incentivando i produttori e i fornitori a cercare vantaggi competitivi attraverso l’offerta di prodotti certificati.

certificazione ECOLABEL su alcuni dei suoi prodotti, caratterizzati dal ridotto impatto ambientale, in relazione ai rigorosi standard ecologici stabiliti dal regolamento europeo. I prodotti certificati sono segnalati all’interno della sezione ‘ricerca prodotti’ con l’apposito marchio identificativo Ecolabel.

I prodotti ECOLABEL, rispettando precisi criteri sul ciclo produttivo, rappresentano l’eccellenza ambientale e produttiva di Cooperativa Ceramica d’Imola.
Tali criteri sono:

– Processo produttivo a basso impatto ambientale
– Utilizzo di materie prive di sostanze cancerogene o tossiche, non nocive per i lavoratori
– Bassi consumi energetici
– Forte riduzione delle emissioni in atmosfera
– Riciclo delle acque utilizzate nei processi produttivi
– Riciclo dei rifiuti ( 98%)

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del marchio Ecolabel: http://www.ecolabel.eu.

LifeCooperativa Ceramica d’Imola ha ricevuto il riconoscimento da parte dell’Unione Europea del progetto P.S.V. Life05 ENV/IT/00875 all’interno del progetto Life Ambiente.

Il Polishing Sludge Valorisation prevede la realizzazione di un processo ecologico per la valorizzazione dei reflui derivanti dalle lavorazioni dei materiali ceramici e affini (marmi, graniti) grazie alla messa a punto di un innovativo processo di sinterizzazione reattiva. Oltre al recupero e alla valorizzazione di materie prime e seconde, ora stoccate a discarica, viene azzerato l’impatto ambientale dei processi di levigatura e di lavorazione dei materiali ceramici e la generazione di nuovi prodotti integralmente riciclabili.

COS’È LIFE
Istituito nel 1992 con il Regolamento (CE) n. 1973/92, adottato dal Parlamento e dal Consiglio Europeo per finanziare progetti dimostrativi di forte valenza ambientale, il Programma Life è lo strumento finanziario pensato per contribuire allo sviluppo di tecniche e metodi innovativi in materia di ambiente, con il cofinanziamento di progetti dimostrativi, attraverso contributi erogati direttamente dalla Commissione Europea.

Il Programma Life è suddiviso in tre settori caratterizzati da obiettivi differenti ma con lo scopo comune di migliorare l’ambiente in cui viviamo:

Life Natura
Life Ambiente
Life Servizi

Al fine di ridurre la distanza tra i risultati dell’attività di ricerca e sviluppo e la loro realizzazione su vasta scala, vengono promossi progetti dimostrativi che contribuiscono all’attuazione pratica della politica comunitaria sancita dal Sesto Programma d’Azione per l’Ambiente.
In particolare, Life Ambiente sostiene finanziariamente azioni e progetti che rientrano nelle seguenti aree:
– Pianificazione e Valorizzazione del Territorio
– Gestione delle Acque
– Impatto delle Attività Economiche
– Gestione dei Rifiuti
– Politica Integrata dei Prodotti

OBIETTIVI ED ATTIVITA’

Il Progetto P.S.V. (Polishing Sludge Valorisation) di Cooperativa Ceramica d’Imola prevede la realizzazione di un processo ecologico per la valorizzazione dei reflui derivanti dalle lavorazioni dei materiali ceramici e affini tramite mineralizzazione a temperatura elevata.

Premessa
Statistiche risalenti al 2002 sulla produzione italiana ci dicono che oltre 1/5 (22%) della produzione di grès porcellanato è sottoposto a levigatura e a lavorazioni ceramiche per oltre 72 Mil. di mq all’anno.
Si prevede inoltre un aumento dell’incidenza dei trattamenti del 25% per il 2004. Incidenza che va a costituire un problema ambientale anche in seguito alle lavorazioni effettuate sulle pietre naturali, solitamente levigate e lavorate. La produzione nazionale ha comportato non meno di 210.000 ton di reflui da lavorazioni ceramiche derivanti da smaltature.
A livello Europeo tali dati vengono triplicati.
Ecco che i reflui di risulta da levigatura e da lavorazione dei materiali ceramici diventano una enorme massa di materiali inutilmente depositata nell’ambiente, dall’elevato potenziale inquinante che, considerando lo sviluppo del grès porcellanato (la cui produzione è iniziata non più di 10 anni fa), sta assumendo dimensioni insostenibili per il territorio.

Obiettivi
Il Progetto Life05 ENV/IT/00875 P.S.V. di Cooperativa Ceramica d’Imola prevede la realizzazione di un impianto dimostrativo riferito ad un processo ecologico per la valorizzazione dei reflui derivanti dalle lavorazioni dei materiali ceramici e affini (marmi, graniti).

Grazie alla messa a punto di un innovativo processo di lavorazione verrà aggirato l’ostacolo dell’impossibilità di usare i reflui di risulta dalla levigatura e dalle lavorazioni ceramiche e affini.

I Prodotti del Processo
Grazie a tale processo ceramurgico rapido sarà possibile ottenere materiali ceramici innovativi per l’edilizia e per installazioni industriali.

I vantaggi per l’Ambiente
– Recupero e restituzione in ambiente dell’acqua utilizzata dai processi di levigatura e dalle lavorazioni dei materiali ceramici.
– Recupero e valorizzazione delle materie prime e seconde, ora stoccate a discarica.
– Azzeramento dell’impatto ambientale dei processi di levigatura e delle lavorazioni dei materiali ceramici.
– Riciclabilità integrale dei nuovi prodotti

Attività
Si tratta di un processo ceramurgico innovativo, ad alta efficienza e produttività, per la realizzazione di nuovi prodotti dalle prestazioni elevate. Grazie a questo processo verranno realizzate:
Nuove tecniche di trattamento, miscelazione e preparazione delle materie prime per reimpiegare i reflui di risulta dalla levigatura e dalle lavorazioni ceramiche, e per utilizzare materie seconde quali rottami di vetro e scarti.
Nuove tecniche di formatura per prodotti finiti.
Nuove tecniche e metodologie di sinterizzazione reattiva per dare forma ad un prodotto finito in grado di garantire le stesse caratteristiche dei prodotti oggi impiegati in edilizia.
Nuove tecniche di finitura dei nuovi prodotti monolitici, su superfici verticali e orizzontali. – Definizione delle procedure di demolizione e recupero del prodotto a fine vita.

G2_SCScertified_FCPCooperativa Ceramica d’Imola è la prima azienda italiana produttrice di ceramiche ad aver ottenuto da un ente indipendente, Scientific Certification Systems (SCS), la certificazione Green Squared®, uno dei più importanti riconoscimenti ambientali del Nordamerica nel settore delle piastrelle di ceramica e porcellana. Questa certificazione, finalizzata esclusivamente all’ambito delle piastrelle, piastrelle di ceramica e materiali da installazione, rappresenta un chiaro punto di riferimento per definire e riconoscere i prodotti che rispettano l’ambiente e ne attesta la sostenibilità. Tale riconoscimento si estende a tutti i marchi di Cooperativa Ceramica d’Imola, tra cui ImolaCeramica, LaFaenzaCeramica e LeonardoCeramica.

La certificazione Green Squared® è stata istituita da TCNA (Tile Council of North America) allo scopo di selezionare prodotti in linea con lo standard ANSI A138:1, ossia criteri volontari redatti e approvati da un apposito comitato di valutazione composto da rappresentanti della Green Building Community (consumatori, produttori, distributori, installatori).

Questa certificazione riconosce la totale sostenibilità dei prodotti di Cooperativa Ceramica d’Imola, garantendo così al consumatore finale la certezza di prodotti che osservano i criteri di rispetto e tutela ambientale. L’attestato Green Squared® è inoltre un indicatore importante per chi, in tutto il mondo, si occupa di prodotti a basso impatto ambientale che possono essere così inclusi in programmi di edilizia sostenibile.

La conformità agli standard Green Squared® si ottiene rispettando alcuni requisiti obbligatori quali: caratteristiche ambientali dei prodotti, del processo di produzione e delle materie prime; gestione del processo di smaltimento del prodotto; governance aziendale all’avanguardia e innovazione continua dell’impresa.

Per la valutazione dei prodotti, Green Squared si attiene alle norme ISO (1° tipo – Etichette e dichiarazioni ambientali – ISO 14024).